Il tuo browser non supporta JavaScript!

Carlo Figini: un teologo dietro le quinte. Avvio allo studio

digital Carlo Figini: un teologo dietro le quinte. Avvio allo studio
Articolo
rivista BOLLETTINO DELL'ARCHIVIO PER LA STORIA DEL MOVIMENTO SOCIALE CATTOLICO IN ITALIA
fascicolo BOLLETTINO DELL'ARCHIVIO PER LA STORIA DEL MOVIMENTO SOCIALE CATTOLICO IN ITALIA - 2009 - 2
titolo Carlo Figini: un teologo dietro le quinte. Avvio allo studio
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2009
issn 03908240 (stampa) | 18277977 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Carlo Figini (1883-1967), professore di Teologia dogmatica presso il Seminario diocesano di Milano, fu una delle figure di rilievo della cosiddetta «Scuola teologica di Venegono», che si andò affermando tra gli anni Trenta e Cinquanta, inserendosi con originalità nel dibattito teologico europeo. Figini è stato trascurato dalla storiografia anche a motivo delle sue poco numerose pubblicazioni che non sembrerebbero permettere una ricostruzione organica del suo pensiero. Il contributo vuole offrire alcuni spunti di riflessione sul suo insegnamento teologico in seguito alla scoperta, presso la biblioteca del Seminario diocesano di Venegono, dei quaderni contenenti gli appunti – scritti da un suo alunno – delle lezioni di teologia dogmatica svolte da Figini negli anni 1928-30. ENGLISH: Professor of Dogmatic Theology at the diocesan Seminary of Milan, Carlo Figini (1883-1967) was a prominent figure in the so-called «theological school of Venegono», which joined originally in the European theological debate from the Thirties through the Fifties. Figini has been rather neglected by the historiography also because of his few publications, which apparently do not allow a coherent reconstruction of his thinking. This essay is meant to offer some cues about his theological teaching, since a few notebooks written by a pupil of his have been discovered in the library of the diocesan Seminary of Venegono; the books contain the notes on Figini’s dogmatic theology lessons during the years 1928-30.