Il tuo browser non supporta JavaScript!

Religione e politica nell’Azione cattolica di Luigi Gedda (1952-1959)

digital Religione e politica nell’Azione cattolica di Luigi Gedda (1952-1959)
Articolo
rivista BOLLETTINO DELL'ARCHIVIO PER LA STORIA DEL MOVIMENTO SOCIALE CATTOLICO IN ITALIA
fascicolo BOLLETTINO DELL'ARCHIVIO PER LA STORIA DEL MOVIMENTO SOCIALE CATTOLICO IN ITALIA - 2009 - 2
titolo Religione e politica nell’Azione cattolica di Luigi Gedda (1952-1959)
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2009
issn 03908240 (stampa) | 18277977 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

In questo articolo, frutto di una ricerca tra le carte conservate nell’Archivio dell’Istituto «Paolo VI» di Roma, l’A. si sofferma su di un tema assai dibattuto in sede storiografica: quello dei rapporti tra religione e politica nell’Azione cattolica degli anni Cinquanta del Novecento. Sulla base di una ricca ed ancora inedita documentazione, vengono qui analizzate le accese discussioni che ai vertici dell’Associazione si susseguirono in quegli anni su temi quali: «I Comitati civici», «Azione cattolica e politica» (con particolare riferimento alla «questione democristiana», all’«Operazione-Sturzo» e ai rapporti con le destre), la «questione comunista» (con speciale attenzione alla «Chiesa del silenzio», alle «Associazioni Pionieri d’Italia» di ispirazione comunista e a talune manifestazioni laiciste, come, ad esempio, la «mozione Gullo-Pajetta-Togliatti» presentata in Parlamento il 19 dicembre 1957). ENGLISH: In this essay – the fruit of a research amongst the papers held in the archive of Paolo VI Institute in Rome – the author deals with a much-discussed issue in the historiography: the relationships between religion and politics in Catholic Action during the Fifties. On the basis of various and still unpublished documents, the author considers the lively debate which took place between the leaders of the Association about themes such as the «Civic Committees», «Catholic Action and politics» – with special reference to the «Christian- Democratic question», the so-called «Sturzo-Operation» and to relationships with the right-wing parties – and, finally, the «communist question» – with special reference to the «Church of Silence», to the communist-leaning «Pioneers of Italy Association» and to some lay initiatives such as the «Gullo-Pajetta-Togliatti motion», proposed in Parliament on 19th December 1957.