Il tuo browser non supporta JavaScript!

L’assistenza e la Cariplo nel secondo dopoguerra (1953-1968)

digital L’assistenza e la Cariplo nel secondo dopoguerra (1953-1968)
Articolo
rivista BOLLETTINO DELL'ARCHIVIO PER LA STORIA DEL MOVIMENTO SOCIALE CATTOLICO IN ITALIA
fascicolo BOLLETTINO DELL'ARCHIVIO PER LA STORIA DEL MOVIMENTO SOCIALE CATTOLICO IN ITALIA - 2013 - 3
titolo L’assistenza e la Cariplo nel secondo dopoguerra (1953-1968)
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 01-2016
issn 03908240 (stampa) | 18277977 (digitale)
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Dopo aver tracciato un profilo introduttivo delle attività più significative svolte dalla Cariplo nei primi decenni del secondo dopoguerra, il saggio di Vanessa Pollastro analizza i criteri distributivi della beneficenza elargita dalla banca, la sua articolazione in diversi fondi, le discussioni che hanno portato alla sua definizione in sede di Commissione centrale. In particolare, il saggio evidenzia la crescente importanza del settore cultura ed educazione, la creazione della Fondazione Opere Sociali Cariplo, il forte sostegno al settore agricolo, il supporto all’assistenza sanitaria e alla sua specializzazione, e il ridimensionamento dell’assistenza più tradizionale.

After drawing up an introductory profile of Cariplo’s most significant activities carried out in the first decades after World War II, this essay analyzes the distribution criteria of the bank’s charity, its subdivision into several funds, and the debates that led to its definition by the Central Commission. In particular, it highlights the increasing importance of the cultural and educational sectors, the creation of the Cariplo Social Work Foundation, the aid given to agriculture, the support given to healthcare and its specialization, and lastly, the reshaping of traditional assistance.